T
ra il mare e le montagne si susseguono le nostre dolci colline, sulle quali si ergono molti tra i nostri più bei borghi antichi. Le coltivazioni, frutto di secolare ed ininterrotto lavoro dell’uomo, ne disegnano la superficie creando mirabili geometrie di colori, che mutano e si susseguono durante le stagioni. Attraversando le nostre colline ancora oggi si ha l’impressione che ebbe sul finire del 1500 Michel de Montaigne , che notò “le mille diverse colline .. le più belle biade che possano esistere .. le vali più amene” in cui “non c’è un pollice di terra inutile”.

Alcune piccole oasi tra le nostre colline...

Apiro

  
Piani di Apiro

  
Apiro sorge su una collina ai piedi del Monte San Vicino, tra le valli dell'Esino e del Musone. Essa offre la possibilità di effettuare interessanti escursioni naturalistiche, in particolare in località Piani di Apiro, vasto pianoro ricoperto di pinete che presenta scorci dai Sibillini al mare.


  
Frontale

  
Frazione di Apiro, posta alle pendici del Monte S. Vicino, a circa 6 km dal capoluogo.In origine  il Castello di frontale, ben fortificato, risalente  ai primi anni dell'XI sec., era situato su di un'altura a sud ovest dell'odierno abitato; ancora oggi, tra boschi di faggi ed elci, si possono  ammirare i resti delle mura di cinta. Nella chiesa parrocchiale di S. Anna si conservano i resti di S. Domenico Loricato (995-1060) sin dal 1776. Da oltre cinquant'anni si ripete un evento singolarissimo: in occasione delle "quarant'ore", nei giorni precedenti le ceneri, viene allestito un altare con mille ceri, che formano una raffigurazione a tema, che si rinnova di anno in anno. Nel 2000, ad esempio, è stato riprodotto il logo del Giubileo.


  

Matelica

  
Braccano

  
Braccano offre ambienti naturali incontaminati e selvaggi, grotte e anfratti, ma anche un grazioso borgo decorato da murales di artisti.


  

Recanati

  
Colle dell’Infinito

  
Uno dei luoghi più suggestivi di Recanati è l'indimenticabile scenario dell' ermo colle cantato nell'Infinito, ameno parco aperto al pubblico dal quale si può ammirare un vasto ed incantevole panorama.


  

Treia

  
San Lorenzo

  
Piccolo centro ai piedi del Monte Acuto,  dotato di un ampia pineta, aree attrezzate per fare pic nic e percorsi 'verdi'. San Lorenzo (m 526), è il punto ideale per escursioni a piedi e in mountain bike, tra gli itinerari da raggiungere ci sono: la Grotta di Santa Sperandia, eremo in cui visse la Santa per molti anni, e la Roccaccia, rudere di una torre di epoca medioevale.